L’iniziativa “Blue Sea Land 2019” di Mazara del Vallo

0
487

Rilanciare la cooperazione internazionale sulla pesca, tutelare le eccellenze, restituire identità ed orgoglio ai pescatori siciliani e conoscere le opportunità della blue economy. Presso l’ufficio della Regione siciliana a Bruxelles è stato presentato “Blue Sea Land 2019 – Expo dei cluster del Mediterraneo, dell’Africa e del Medioriente” in vista della manifestazione a Mazara del Vallo dal 17 al 20 ottobre prossimi che sarà un’importante occasione di dialogo per l’intero comparto della pesca.

L’intrecciarsi delle motivazioni industriali con quelle socio-economiche permette di rintracciare i motivi della nascita di un Distretto della Pesca Siciliano a Mazara del Vallo e di capire perché negli ultimi anni le aziende siciliane impegnate nel settore ittico hanno sentito la necessità di creare una rete di relazioni che favorisse comunicazione, collaborazione e flessibilità: generare sistema.

Il Distretto Produttivo della Pesca è  partito dalla provincia di Trapani,  di cui la marineria di Mazara del Vallo copriva oltre il 60% del volume globale, potendo contare sul porto di pesca più importante d’Italia e su 30.000 tonnellate annue di pescato: oggi il Distretto rappresenta l’intero settore della pesca siciliana.

Il Distretto offre alle imprese della filiera servizi a sostegno delle scelte gestionali, organizzative e commerciali, consentendo un nuovo percorso di crescita, in armonia con le esigenze ambientali ed umane.

Il Distretto Produttivo della Pesca, grazie al ruolo dell’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo  ha messo al centro del suo operato il metodo della Blue Economy, intuita dal 2007, costituendo una  nuova rotta della pesca siciliana.

Grazie a questa vision, che sottolinea  il ruolo centrale del mare nei  processi sostenibili economici, ambientali e sociali del Mediterraneo, il Distretto è divenuto uno dei protagonisti principali della Blue Economy,  favorita oggi dalle politiche marittime comunitarie e mondiali.

Il Distretto della Pesca ha allargato la sua dicitura a “Distretto della Pesca e Crescita Blu”, costituendo un punto di riferimento operativo per tutti gli operatori, le aziende ed enti, istituti  di ricerca e le filiere ittiche dei paesi rivieraschi, nonché un riferimento per la programmazione delle attività marittime nel Mediterraneo per la Regione Sicilia e l’Unione Europea.

Image result for blue sea land 2019


La Sicilia, l’Italia, il Mediterraneo sono costellati da centinaia di micro-imprese familiari ed artigianali. Un formicolio di uomini e donne che si muovono ed operano in un territorio. Esso rappresenta l’ossatura delle economie  del nostro territorio.

La creazione di piccoli clusters, di tanti piccoli Distretti nella Regione mediterranea, è la premessa del Distretto Mediterraneo, che rappresenta la Rete delle reti: un network essenziale per la creazione di posti di lavoro nei territori della sponda Sud.

Comments are closed.