La Corea del Sud e il Giappone al centro della politica di Xi Jinping

0
55

di Antonio Luciano

“Trasformare la competizione in coordinamento”, questo ha dichiarato il Presidente Xi Jinping in occasione della riunione di lunedì 24 dicembre con il Primo Ministro giapponese Shinzo Abe e il Presidente della Repubblica della Corea del Sud Moon Jae-in. Nel corso degli incontri il Presidente cinese ha invitato i due paesi a sostenere il multilateralismo e a promuovere il libero scambio per la costruzione di un’economia mondiale aperta.

Dal 2007, la Cina è il principale partner commerciale del Giappone e si punta ad un rafforzamento degli ottimi risultati del 2018, con il commercio bilaterale tra Cina e Giappone che ha raggiunto oltre 327 miliardi di dollari, aumentando dell’8,1% su base annua. Altro partner della Cina è proprio la Corea del Sud che ha goduto nel 2016 di un ampio avanzo commerciale nei confronti di Pechino (37,5 miliardi di dollari cresciuto a $44,2 miliardi nel 2017), con un interscambio complessivo in costante aumento.

“La Cina, in quanto paese responsabile, allinea sempre il proprio sviluppo con le tendenze globali ed è disposta a lavorare con tutti i paesi per costruire una comunità con un futuro condiviso. Esso deve passare attraverso la difesa dell’uguaglianza e dei vantaggi reciproci, la condivisione di opportunità e delle proprie responsabilità”, ha affermato il Presidente cinese.

Xi Jinping segue con attenzione gli sviluppi della politica protezionista statunitense. Come già raccontato venerdì 13 dicembre, Cina e Stati Uniti hanno ufficialmente concordato un testo di accordo economico e commerciale (fase 1) basato sul principio di uguaglianza e rispetto reciproco. Tuttavia, Pechino sembra voler rafforzare ulteriormente i rapporti con Giappone e Corea del Sud.

Leave a reply