Cina, politica estera e relazioni diplomatiche: il punto del consigliere di Stato cinese e Ministro degli esteri Wang Yi

0
118

Dalla lotta al Covid, passando per la cooperazione sui vaccini, ai rapporti con gli Stati Uniti e l’Unione europea e infine alla situazione in Myanmar. Sono stati questi i temi toccati dal Ministro degli Esteri Wang Yi, rispondendo alla stampa a conclusione della conferenza in streaming della quarta sessione del 13esimo Congresso nazionale del Popolo di Pechino.

Wang Yi nell’affermare il continuo sostegno a tutti i Paesi nella lotta al Covid, ha evidenziato come la Cina guardi già ai futuri scenari resi possibili dall’avanzamento della Belt and Road Initiative, che contribuirà anch’essa alla rapida ripresa dell’economia mondiale. Al momento, però, il Paese “si oppone al nazionalismo del vaccino” o a qualsiasi tentativo di politicizzare l’argomento, affermando che il vaccino deve “essere un bene pubblico globale”.

Sul piano politico nazionale il Ministro ha confermato l’ormai cardine della politica cinese, ovvero la dottrina militare cinese, che prevede la continua stabilizzazione delle cosiddette zone di difesa. Tra queste, appunto, Hong Kong, a cui va il sostegno ai parlamentari cinesi per il lavoro di modifica del sistema elettorale della Regione ad amministrazione speciale, al fine di consolidare la politica “un Paese, due sistemi”. Rapido, invece, il passaggio sulla crisi in Myanmar dove “la priorità immediata deve essere prevenire ulteriori spargimenti di sangue e raffreddare la situazione il prima possibile”, ha affermato.

Nel promuovere il pensiero internazionalistico cinese, Wang Yi ha difeso il ruolo della Cina nell’ONU, confermando il proprio impegno a favore dei Paesi in via di sviluppo. In tal senso, le relazioni con gli Stati Uniti devono essere riportate “sulla retta via di una crescita sana e costante”, auspicando un superamento delle “irragionevoli restrizioni alla cooperazione bilaterale il prima possibile”.

Infine, “difronte a crisi e sfide, le relazioni Cina-Europa hanno dimostrato resilienza e vitalità, inviando un messaggio positivo al mondo”, ha affermato Wang, auspicando un rafforzamento dell’attuale cooperazione già “vantaggiosa per tutti” e che potrà svilupparsi maggiormente nel prossimo futuro, proprio grazie alla Belt and Road Initiative.

Fonte immagine: https://macaudailytimes.com.mo/wp-content/uploads/2021/03/W020210102326575512090.jpg

Leave a reply